Igiene imballaggi a contatto con sostanze alimentari, Regolamento

Il Ministero della Salute ha reso noto il nuovo Decreto 31 maggio 2016, n. 142 riguardante il Regolamento recante aggiornamento al decreto del Ministro della sanità 21 marzo 1973 concernente la “Disciplina igienica degli imballaggi, recipienti, utensili, destinati a venire in contatto con le sostanze alimentari o con sostanze d’uso personale”, limitatamente agli oggetti di cellulosa rigenerata. Il Decreto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale numero 173 del 26 luglio 2016 ed entrerà in vigore a partire dal 10 agosto 2016.

Il Decreto è composto di 2 articoli. Nell’articolo 1 sono riportate le modifiche al decreto del Ministro della sanità del 21 marzo 1973. Vengono sostituiti gli articoli 20, 21 e 23 e vengono introdotte delle novità dopo gli articoli 23 e 25.

Si parla di pellicola di cellulosa rigenerata intendendo un foglio sottile prodotto a partire dalla cellulosa raffinata, ottenuta da legno o cotone non riciclati. Le pellicole contenute nell’articolo appartengono a una di queste categorie: non rivestita; con rivestimento derivato dalla cellulosa; con rivestimento in materia plastica.

Il rivestimento deve essere prodotto usando sostanze consentite per i materiali e gli oggetti di materia plastica destinati a venire in contatto con gli alimenti. I materiali e gli oggetti ottenuti con la pellicola devono rispettare quanto previsto dall’articolo 12 del regolamento UE 10/2011.

Per le fasi di commercializzazione che non riguardano la vendita al dettaglio, i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti devono riportare una dichiarazione scritta secondo quanto stabilisce l’articolo 16 del regolamento CE 1935/2004.

All’articolo 2 vengono abrogati i provvedimenti:

  • decreto del Ministro della sanità 1 luglio 1994, n. 556
  • decreto del Ministro della salute 10 maggio 2006, n. 230
  • articolo 1, comma 3, del decreto del Ministro della sanità 17 dicembre 1999, n. 538

Per approfondire: Decreto 31 maggio 2016, n. 142