Manuale HACCP alimentari, la sicurezza in negozio

I lunghi corridoi, l’illuminazione perfetta e le indicazioni su dove trovare gli alimenti tipici dei supermercati sono una rarità nei negozi di alimentari.
Questi esercizi commerciali infatti non possono permettersi ampi spazi e segnaletica, puntano più sulla vicinanza alle abitazioni e alla disponibilità immediata di generi alimentari di prima necessità: pane, latte e acqua.

Gli alimentari storici dei quartieri sono quasi delle istituzioni, ma questo non esime il commerciante ad attenersi al manuale haccp.
A maggior ragione la sicurezza alimentare deve essere tenuta sotto controllo nei piccoli esercizi commerciali, dal momento che il pericolo di contaminazione alimentare è sempre dietro l’angolo.

Le indicazioni che i commercianti devono seguire sono quelle del manuale haccp per la vendita di alimenti e riguardano la conservazione, le prassi per limitare il rischio di contaminazione e in particolare le scadenze e le temperature idonee alla conservazione ottimale degli alimenti.

Il manuale haccp tratta anche dei generi alimentari e delle loro caratteristiche, in modo da poter dare indicazioni concrete ai commercianti che vendono alimenti e bevande.

La conservazione degli alimenti è fondamentale in un alimentari, dal momento che molto spesso formaggi, insaccati e sottolio restano per più giorni aperti ed esposti sul banco. Questo deve essere lo slancio per un’attenzione molto forte sulle migliori prassi di conservazione degli alimenti per evitare contaminazioni e conseguentemente danni alla salute dei consumatori.

Hai un negozio di generi alimentati e cerchi una consulenza HACCP?
Contattaci subito!