Professione food blogger, ci sono obblighi HACCP?

Chi opera nella ristorazione o nell’industria alimentare ha l’obbligo di rispettare la normativa HACCP sull’igiene e la sicurezza degli alimenti, ma la stessa cosa vale per i food blogger?

Oggi esistono diverse professioni attinenti al settore alimentare che sono relativamente nuove e non sono ancora regolamentate chiaramente a livello normativo come avviene per le tradizionali attività commerciali e di ristorazione. Tra queste, ad esempio, le attività di home restaurant, degli chef a domicilio e, per l’appunto, dei food blogger.

Un food blogger è un professionista o un semplice appassionato di cucina che pubblica online le proprie ricette mettendole a disposizione della rete.
L’attività di food blogger (se appunto parliamo solo della pubblicazione di ricette online) non è soggetta ad alcun obbligo specifico ma le cose cambiano se alla semplice condivisione di ricette si aggiungono attività extra come show cooking, corsi di cucina e dimostrazioni che prevedano la somministrazione di cibo ai partecipanti.

Quando, in sostanza, vengono somministrati alimenti al pubblico è obbligatoria la certificazione HACCP, necessaria per attestare la formazione del food blogger in merito alla manipolazione degli alimenti.
Particolare attenzione va data anche al luogo in cui si svolgono corsi ed eventi, soggetto al sistema di autocontrollo alimentare: l’ambiente in cui viene preparato il cibo deve rispettare la normativa e garantire – esattamente come avviene nelle cucine professionali – che i generi alimentari prodotti non siano soggetti a contaminazione mettendo a rischio la salute dei consumatori.

Sei un food blogger e hai bisogno di una consulenza HACCP?
Contattaci subito, i preventivi sono gratuiti